Milano CentroToday

Milano, beve una gazzosa in un bar del centro e si sente male: "Nella bottiglia c'era l'acido"

È successo in un locale in zona Porta Venezia, grave un ragazzo di 14 anni

Immagine repertorio

Ha fatto un paio di sorsi, poi ha sentito un bruciore divampargli lungo la gola. Aveva ordinato una gazzosa, ma la cameriera gli ha portato una sostanza corrosiva, forse un acido o un detergente a base di ammoniaca. Per questo è stato accompagnato prima al pronto soccorso del Fatebenefratelli, poi ricoverato al Buzzi con lesioni all'esofago e allo stomaco. È successo nella serata di martedì 28 maggio in un bar in zona Porta Venezia, protagonista del fatto un ragazzo i 14 anni. La notizia è stata riportata sulle colonne del Corsera in un articolo firmato da Federico Berni.

Non è ancora chiaro cosa ci fosse all'interno della bottiglia, sul caso stanno indagando i carabinieri che hanno sequestrato la bottiglia con il liquido incriminato. L'ipotesi più accreditata, comunque, è che qualcuno dello staff abbia messo tra le bibite destinate alla clientela una bottiglia nella quale era stato versato un prodotto chimico, forse un detergente utilizzato per pulire le spine delle birre.

La bottiglietta con l'acido

Secondo quanto ricostruito dal Corriere il giovane aveva ordinato un analcolico e la cameriera gli aveva portato al tavolo una gazzosa in una bottiglia di vetro con il tappo a vite. La prima stranezza l'aveva notata il 14 pochi attimi dopo: la bottiglia, infatti, non era soltanto chiusa ermeticamente ma sembrava proprio sigillata. Il tappo era durissimo da svitare sia per il ragazzo che per il padre; è stata aperta dallo staff del bar dopo diversi tentativi. "Ho pensato che il prodotto fosse scaduto — ha raccontato il genitore del quattordicenne al quotidiano di via Solferino — ma, dopo aver controllato, ho visto che non c’erano problemi, visto che, come data ultima, era riportato il 2022".

Le condizioni del giovane

Il giovane, soccorso dai sanitari del 118, è stato accompagnato prima al pronto soccorso del Fatebenefratelli e poi è stato ricoverato al Buzzi dove è sotto stretta osservazione. I medici lo stanno curando col cortisone, non può mangiare ma dalle prossime ore dovrebbero provare a somministrargli dei liquidi. 

Potrebbe interessarti

  • Schiamazzi e lite furibonda all'una di notte in strada

  • Perchè è importante cambiare le lenzuola del letto

  • Piante grasse in casa: ecco perchè fano bene alla salute

  • Disattivare le utenze: ecco come fare

I più letti della settimana

  • Sabato di maltempo a Milano: allerta meteo arancione della protezione civile per temporali

  • Milano, "tentato suicidio" a Famagosta: donna sotto la metro, la M2 ferma per un'ora e mezza

  • La Gomorra africana a due passi da Milano: spaccio, armi e sparatorie fra le gang rivali

  • Milano, polizia locale in lutto: morta Stefania, vigilessa di 40 anni della centrale operativa

  • Milano, nubifragi e grandine: il Seveso esonda due volte, strade e sottopassi allagati in città

  • Morto il musicista milanese 'Marione': fu il chitarrista di Battiato

Torna su
MilanoToday è in caricamento