Milano CentroToday

La nostra proposta: una targa per ricordare l'ex studio di Gae Aulenti in San Marco

L'indirizzo di Brera dove si è fatta la storia dell'architettura e del design non ha nulla che ricordi il lavoro dell'Aulenti

Piazza San Marco 4: la palazzina in cui si trovava lo studio di Gae Aulenti (immagine del 2008)

C'è un luogo, a Milano, che ha ospitato a lungo una protagonista della storia del design, ma lo sanno in pochi, anche perché ormai, da tanti anni, non si è trasformato in una boutique di lusso, ai confini di un quartiere iconico che non passa mai di moda nonostante sempre nuovi indirizzi ("districts", ormai) si rendano protagonisti della movida milanese.

Sarebbe dunque bello cogliere l'occasione per valorizzarlo, senza intaccare la legittima trasformazione privata che, da studio d'architettura, ha portato quella piccola palazzina a diventare boutique di uno stilista italiano in ascesa, ma lasciando almeno un semplice "segno" della presenza ultradecennale (in quelle stanze) della grande archistar Gae Aulenti, che proprio lì aveva lo studio.

Piazza San Marco 4, ai bordi di zona Brera, anche all'epoca dello studio Aulenti era piuttosto anonima: passavi e, se non sapevi, non t'accorgevi che da quelle stanze erano nati progetti sorprendenti d'architettura, urbanistica e design, dal restauro del Palazzo del Governo di San Marino a quello del Castello Estense di Ferrara, dal restyling di piazzale Cadorna a quello di piazza Mario Pagano a Potenza. 

Piazza Aulenti è tra le più belle del mondo

Ha tanto lasciato il segno, l'Aulenti, che la "sua" Milano (città d'adozione, degli studi universitari e poi di una carriera straordinaria) le ha intitolato una piazza altamente simbolica, quella sopraelevata del quartiere di Porta Nuova (insieme ai giardini attorno, dedicati alla giornalista russa Anna Politkovskaja); e lo ha fatto ad appena poco più di un mese dalla morte, nell'autunno 2012, non solo senz'aspettare i dieci anni canonici, ma nemmeno un periodo comunque "congruo", diciamo così, che di solito si rispettava. Segno della straordinarietà della figura.

La nostra proposta
Una targa per Gae Aulenti nel suo studio

E allora, potrebbe essere una buona idea quella di apporre almeno una targa in piazza San Marco 4, ora che di anni dalla morte ne sono passati quasi sette e ormai l'indirizzo è diventato, stabilmente, quello di una boutique. Siamo certi che nessuno avrebbe da ridire in merito; e sarebbe un bel segnale nei riguardi di una figura che ha contribuito a dar lustro indiretto alla città nel mondo: non va dimenticato che portano la firma dell'Aulenti realizzazioni e restauri in ogni parte del globo (dall'istituto italiano di Tokyo al Musée d'Orsay di Parigi), e il suo nome, per chi lavora nel "ramo" (ma non solo), è sicuramente noto a livello mondiale.

Potrebbe interessarti

  • A Milano gli rubano la bici con cui sta viaggiando per il mondo, l'appello: "Aiutatemi"

  • Intolleranza al lattosio: come riconoscerla

  • Come avere i finanziamenti per riqualificare energeticamente la casa a Milano

I più letti della settimana

  • Appena arrivato a Malpensa inizia a tremare: muore 28enne 'mulo' del narcotraffico

  • È morta Nadia Toffa, addio alla conduttrice de "Le Iene" che lottava contro il cancro

  • Morto il fumettista milanese AkaB, Gabriele Di Benedetto: aveva solo 43 anni

  • Milano, due fratelli morti in una casa a Baggio: uno ucciso a coltellate, un altro impiccato

  • Milano, dramma davanti al Tribunale: donna precipita e muore mentre pulisce i vetri. Foto

  • Milano, dramma a Rogoredo: ragazza di 28 anni muore travolta da un treno in stazione

Torna su
MilanoToday è in caricamento