Milano CentroToday

Via Filarete, Ferrovie Nord decisa ad abbattere gli alberi. I residenti ancora in lotta

L'azienda vuole iniziare al più presto i lavori e promette "compensazioni" sugli alberi ma gli abitanti non si fidano e insistono: "Non sono malati o pericolosi"

Gli alberi di via Filarete

Ferrovie Nord tira dritto sugli alberi di via Filarete e via Eupili a Milano. Si tratta delle piante che partono dalla sede ferroviaria, in zona Sempione, e arrivano fino alla strada con le loro chiome che garantiscono fresco, ombra e protezione dai rumori dei treni, tanto che gli abitanti (e anche il Municipio 1) si sono sempre opposti alla loro eliminazione. Il caso è stato oggetto, di recente, anche di una interrogazione in consiglio regionale.

L'azienda, d'altra parte, ha sempre paventato motivi di sicurezza per giustificare la volontà di eradicare le piante. Che però non saranno prettamente eliminate bensì sostituite con altre, in modo da continuare a garantire quei vantaggi che i residenti temevano di perdere. Almeno in linea teorica, perché (come ammette la stessa Fn) un'intesa coi residenti non è stata al momento raggiunta, mentre l'azienda continua ad interfacciarsi con il Municipio 1.

Per i lavori saranno spesi 70 mila euro. Le attuali piante saranno sostituite con altri alberi sempreverdi. Il muretto e la recinzione saranno rifatti e la fascia verde lungo la via sarà riqualificata. Secondo Ferrovie Nord, che intende iniziare i lavori al più presto, gli alberi negli ultimi anni sono cresciuti troppo e hanno ora un rapporto tra altezza e distanza dalle rotaie che non rispetta i limiti imposti dalla legge.

Gli abitanti: «Greta Thunberg non abita qui»

I residenti sono decisamente contrariati dalla soluzione che viene prospettata ed evocano Greta, l'attivista svedese famosa in tutto il mondo per la sua battaglia ecologica. Ribadiscono, in una nota, che gli alberi che ombreggiano da decenni via Filarete (e via Eupili) non sono malati o pericolosi e basterebbe potarli. Non solo: le compensazioni ventilate da Ferrovie Nord «non sono compatibili con il nuovo regolamento del verde del Comune di Milano», si legge in una nota del comitato dei residenti.

La richiesta del comitato è quella di una moratoria, anche a fronte del pronunciamento del Municipio 1 e dell'interrogazione pendente in consiglio regionale, per permettere «un compromesso conservativo coerente con le politiche del verde non solo dell'attuale amministrazione, ma di tutta la Comunità europea».

Potrebbe interessarti

  • A Milano gli rubano la bici con cui sta viaggiando per il mondo, l'appello: "Aiutatemi"

  • Intolleranza al lattosio: come riconoscerla

  • Come avere i finanziamenti per riqualificare energeticamente la casa a Milano

I più letti della settimana

  • Appena arrivato a Malpensa inizia a tremare: muore 28enne 'mulo' del narcotraffico

  • È morta Nadia Toffa, addio alla conduttrice de "Le Iene" che lottava contro il cancro

  • Morto il fumettista milanese AkaB, Gabriele Di Benedetto: aveva solo 43 anni

  • Milano, due fratelli morti in una casa a Baggio: uno ucciso a coltellate, un altro impiccato

  • Milano, dramma davanti al Tribunale: donna precipita e muore mentre pulisce i vetri. Foto

  • Milano, dramma a Rogoredo: ragazza di 28 anni muore travolta da un treno in stazione

Torna su
MilanoToday è in caricamento