Milano CentroToday

Duomo, Vittorio Emanuele e vie limitrofe: regole rigide per tavolini e ombrelloni

Il Comune di Milano dà il via a un'operazione sul decoro pubblico: gli esercenti hanno tempo fino al 2021 per adeguarsi

Piazza del Duomo (foto Andrea Toscano)

Materiali e colori per tavoli, sedie, ombrelloni, tende solari e paraventi, sostituzione di chioschi ed edicole, riordino di elementi di arredo urbano. Il Comune di Milano detta le regole sul decoro in piazza del Duomo, corso Vittorio Emanuele e vie limitrofe con un piano di zona che prevede ferree linee guida redatte insieme alla Sovrintendenza, a Confcommercio e al Municipio 1. C'è tempo fino al 2021 per adeguarsi alle nuove norme.

Tutte le occupazioni dovranno essere, in generale, composte da arredi di tipo leggero per creare il minor impatto visivo possibile al contesto. Tavoli e sedie dovranno avere un design lineare, con colori marrone, beige, avorio, bianco, grigio scuro o grigio chiaro. Tovaglie e imbottiture dovranno essere coordinate con ombrelloni e tende solari, che dovranno avere un colore unitario, di tipo verticale, colore avorio/ecrù e insegna d’esercizio color beige grigiastro. Per le tende ombrasole, il Comune richiede design lineare e colori da concordare con la Sovrintendenza.

Regole precise

Precisi i dettami anche per gli ombrelloni: forma quadrata, altezza massima di 2,50 metri, tessuto avorio/ecrù, nessuna insegna stampata. Quanto ai porta menu, devono essere di tipo leggero e di dimensioni ridotte. E per illuminare gli ambienti esterni dei locali si potranno usare faretti agganciati alle strutture di ombrelloni o in alternativa piantane con montante grigio, previo assenso dell'ufficio arredo urbano.

Per delimitare l'area, in piazza Duomo e corso Vittorio Emanuele le fioriere vanno posizionate solo adiacenti agli edifici. Nelle stesse vie non sono consentiti gazebo, pedane, dehor e controventature. Come da regolamenti già in vigore, le insegne che si affacciano su piazza del Duomo devono essere di tipo e colore unitario, collocate sul sopravetrina. Nei portici settentrionali devono anche essere con scritta dorata e sfondo nero.

Infine i messaggi pubblicitari in vetrina: non dovranno superare il 50% della superficie e le decorazioni potranno essere realizzate solo in colore oro, bianco, nero, argentato, sabbiato, fatto salvo le policromie dei marchi registrati con rivendicazioni dei colori, purché non si tratti di stabili vincolati sotto il profilo architettonico e storico.

Valorizzare il centro di Milano

L'obiettivo è quello di valorizzare il patrimonio artistico e culturale del centro storico. "Il piano salvaguarda la qualità dello spazio pubblico delle vie del centro, biglietto da visita per milioni di turisti e luogo del cuore per tanti milanesi", spiega Pierfrancesco Maran, assessore con delega anche all'arredo urbano ricordando altri interventi in pieno centro come il restauro della pavimentazione della Galleria Vittorio Emanuele e dei portici di piazza del Duomo, ma anche le riqualificazioni di via Ugo Foscolo, via San Raffaele, via Santa Radegonda e via Marconi, oltre al restauro del monumento a Vittorio Emanuele II e delle sculture di Pietro Consagra in via Mercanti.

Il Piano riguarda nello specifico piazza Duomo, corso Vittorio Emanuele II, via Carlo Cattaneo, via Silvio Pellico, via Ugo Foscolo, via Giovanni Berchet, via San Raffaele, via Santa Radegonda, via Ragazzi del ’99, via Agnello, via Ulrico Hoepli, via San Paolo, piazza del Liberty, via San Pietro all’Orto, piazza San Carlo, via Cesare Beccaria, via Passarella, via Pattari e via Guglielmo Marconi. Molte delle disposizioni del Piano sono già previste nella “Disciplina del diritto ad occupare il suolo, lo spazio pubblico o aree private soggette a servitù di pubblico passo” approvata dal Consiglio Comunale nel 2000.

Aree di intervento Duomo -Vittorio Emanuele-2

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (15)

  • provvedimento tipico della vacuità più totale: abbellire la facciata, in modo da nascondere perbene il degrado. Del resto NON si può fare ciò che nn si è capaci di fare, cioè sanare il degrado...povera Milano...

  • Bene, ottimo!

  • Sindaco Ahmed El Salah chiama Maialino e andate assieme affan k ulo !!!

  • A parte il centro tutto il resto è puro guano nostrano vero giunta di incapaci? Fai un po di decoro e piazza pulita in via Vittor Pisani angolo via Napo Torriani dopo le ore 20.30 non è troppo salutare stare in quelle zone, ma purtroppo la gente ci abita. Futura area B con relativo blocco auto, mozione per eventuale apertura caccia alla volpe...prolungare i giorni di caccia, spaccio e risse sono la normalità, biglietti mezzi pubblici un optional e mi fermo qua che mi girano i maroni....ma fate proprio schifo.

  • Ma toglietemi una curiosità voi elettori di sinistra quindi di Sala!Per quale motivo gli avreste dato fiducia...che sappia io la sinistra doveva essere vicina ai più deboli, ai lavoratori, ai precari, alle periferie...qui si parla di abbellimento del Duomo e siamo ancora la prima piazza di spaccio nazionale grazie al boschetto di Rogoredo...fatemi capire

  • Ahahah bellissima questa . vorrei dire hai signori su in alto che milano non è solo piazza Duomo vergogna concordo con Giorgio è le periferie?

  • condivido l'abbellimento del centro.ok!?!?! ma bisogna a pensare anche le periferie? che ne dite ? che non c'è nessun controllo la stazione del passante sono anni che non funzionano bagni, vergogna.

  • bha! dove si andrà a finire

  • Va benissimo. Ma i clochard e i così detti "artisti di strada "?.... Un po' di pulizia....

    • dovranno vestirsi abbinati ai tendoni

      • ahahahahahah

  • Non ho parole

  • Ma che razza di città è diventata....

  • Ma ******gher

    • Hai perfettamente ragione!!!! Invece di pensare a queste CAZZATE, PENSASSERO ALLE PERIFERIE!!!!! MILANO NON È SOLO IL CENTRO!!!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Caos sulla metropolitana rossa per un guasto: circolazione interrotta tra Pagano e Lima

  • Cronaca

    Strage al concerto di "Sfera": ecco il 17enne con lo spray, fermato con eroina e cocaina

  • Incidenti stradali

    Incidente con la Vespa a Milano: morto Pietro Rapini, studente 23enne del Politecnico

  • Attualità

    Paolo Sarpi si illumina per il Natale con la scritta 'ChinaPower': è polemica

I più letti della settimana

  • Selvaggina, idromele: a Milano arriva Valhalla, il primo ristorante vichingo d'Italia

  • Tragedia al concerto del trapper milanese Sfera Ebbasta: sei morti e otto feriti gravi

  • Blocco del traffico a Milano da venerdì 7 dicembre: superati i limiti polveri sottili (PM10)

  • Milano apre un nuovo Esselunga: ecco come sarà il superstore

  • Incidente sull'Autostrada A1: furgone contromano, sul posto 6 ambulanze, traffico in tilt

  • Annullata la mostra "Porno per bambini" dopo le polemiche e le minacce di morte

Torna su
MilanoToday è in caricamento