Milano CentroToday

Moncler si aggiudica l'asta per lo spazio Urban Center in Galleria

L'azienda di moda ha offerto 2,5 milioni di euro all'anno per 18 anni

Galleria Vittorio Emanuele

E' ancora provvisoria l'assegnazione a Moncler dello spazio dell'Urban Center in Galleria Vittorio Emanuele, ma il Comune di Milano ha reso noti i dettagli dell'offerta tecnica ed economica da parte della società, l'unica a rispondere al bando aperto appositamente per i locali in questione. Moncler ha offerto 2,5 milioni di euro annui a fronte della base d'asta di 1,2 milioni e ha ottenuto 58 punti su 60 per quanto riguarda l'offerta tecnica, che significa la descrizione dell'offerta merceologica.

Prima dell'apertura sarà necessario rinnovare i locali: anche questo dettaglio è stato incluso nell'offerta di Moncler, che quindi se ne farà carico dal punto di vista economico in accordo con la Sovrintendenza. Prima della stipula del contratto (che durerà 18 anni), il Comune di Milano effettuerà alcuni controlli di routine slla società vincitrice del bando.

Nuovo bando per due ristoranti e rinnovo per un terzo

La giunta ha anche approvato le linee guida per un nuovo bando di gara per gli spazi dei ristoranti Salotto e Locanda del Gatto Rosso, annullando parzialmente una delibera del 2015 che rinnovava il contratto d'affitto e la concessione degli spazi agli attuali occupanti. La vicenda aveva avuto lunghi strascichi giudiziari perché i due ristoranti ritenevano di avere un diritto di prelazione in quanto si considerano insegne storiche.

E insegna storica (opera dal 1968) è stata considerata il Cafè Restaurant e Galleria, la cui concessione è stata rinnovata per 12 anni dal Comune di Milano. Il canone sarà di 485 mila euro all'anno.

"Galleria Vittorio Emanuele continua a suscitare interesse da parte delle realtà commerciali più in vista e questo alto gradimento non può che favorire processi virtuosi per una maggiore vivibilità del ‘salotto’ dei milanesi, ormai aperto tutti i giorni dell’anno fino a tarda sera"; afferma l’assessore al bilancio Roberto Tasca: "Intendiamo continuare sulla strada delle gare pubbliche per l’assegnazione degli spazi, perché affermano un principio essenziale come la libera concorrenza e producono la giusta valorizzazione economica degli spazi a favore della città. I rinnovi rimarranno casi limitati al verificarsi di specifiche condizioni ben documentate nella nuova concessione".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Video

    Navigli, il degrado e la denuncia: "Spacciatori nelle cantine, abusivismo fuori controllo"

  • Cronaca

    Va in Questura per farsi arrestare convinta che la gravidanza la salverà: arrestata davvero

  • Sport

    Video gol e sintesi highlights Milan-Empoli 3-0: Piatek ancora in rete

  • Attualità

    Non paga 'alimenti' al figlio Carlos Maria: Corona a processo

I più letti della settimana

  • Sciopero dei mezzi venerdì 22 febbraio: si fermano gli autobus, ecco gli orari del blocco

  • Milano, l'ex concorrente del Gf minacciato in stazione Centrale: "Aggredito per la droga"

  • Lascia una ragazza morta dopo lo schianto, fugge e manda il padre: fermato il "pirata"

  • Incidente in piazzale Cardorna: autobus Atm travolge volanti della polizia, due agenti gravi

  • Viale Molise, manifestazione degli ambulanti contro Area B: traffico in tilt

  • Manifestanti "morti" a terra in piazzale Loreto: la protesta contro i Cpr e Matteo Salvini. Video

Torna su
MilanoToday è in caricamento