Milano CentroToday

Duomo di Milano, basta coi militari all'ingresso

La decisione è stata presa dalla Veneranda. I dettagli

Repertorio

Non saranno più i militari ma vigilanti privati a sorvegliare le porte del Duomo di Milano. La decisione è stata presa anche se non si sa se verrà resa effettiva da febbraio o da marzo. Sulla data c'è ancora qualche incertezza. Poca, invece, sul fatto in sé. 

Molti, alla Veneranda Fabbrica, ritengono che le guardie giurate private costeranno un po' meno rispetto ai militari, ma c'è chi assicura che il vero motivo non è un risparmio economico, bensì la maggiore professionalità e preparazione di un vigilante rispetto al tipo di impegno richiesto per sorvegliare le porte della Cattedrale.

I militari dell'esercito continueranno a sorvegliare il Duomo da lontano, a una cinquantina di metri, ma avranno un ruolo decisamente più "discreto" rispetto a quello (esplicito) di oggi.

Potrebbe interessarti

  • Buono, fresco, colorato: ecco dove mangiare dell'ottimo poke a Milano

  • Come pulire le porte di casa

  • Come difendersi dai ladri in casa in estate

  • Come lavare i cuscini del divano

I più letti della settimana

  • Trovato morto Stefano Marinoni, il 22enne di Baranzate scomparso dal 4 luglio: la tragedia

  • Paura per il ciclista 16enne Lorenzo Gobbo: infilzato da un legno, polmone perforato. Foto

  • Sciopero di metro, bus e tram Atm: ecco gli orari dei mezzi per giovedì 11 luglio a Milano

  • Il "più grande mall mai realizzato": 100mila mq e 160 negozi nel nuovo centro commerciale

  • Rapina in banca a Milano: clienti e dipendenti sequestrati, due banditi in fuga con i soldi

  • Sciopero Trenord a Milano, i treni si fermano per 23 ore: nessuna fascia di garanzia, gli orari

Torna su
MilanoToday è in caricamento