giovedì, 27 novembre 7℃


Milano Centro Today A cura di Redazione

May Day Parade, cortei e ambulanze De Corato: “E' stato un rave”

Manifestazione sul diritto al lavoro, ieri a Milano. In 30mila hanno sfilato nel centro storico. Ma in serata, boom di richieste al 118: in molti avevano abusato di alcol e droga. Attivato il piano grandi affluenze al Policlinico

Redazione 3 maggio 2010
9

La crisi sta colpendo più del 2009. Con queste parole i sindacati, sabato, si sono alternati sul palco della manifestazione in occasione del primo maggio. Ma il May day Parade, circa 30mila presenze, non ha mancato di suscitare polemiche.

In serata, una quindicina di ambulanze sono intervenute nell'area del Castello Sforzesco: diverse decine di persone sono state soccorse dopo aver abusato di alcol e droga - prevalentemente marjiuana, riferiscono i sanitari - e sono stati trasportati al Policlinico, dove è stato attivato il piano per le grandi affluenze.



Al May day Parade si è affrontato soprattutto il tema della crisi: il taglio ai posti di lavoro, insieme alle morti bianche e allo sfruttamento della manodopera migrante sono stati il cavallo di battaglia dei sindacati confederali in marcia il primo maggio.

Ma gli incidenti di percorso dovuti soprattutto alla presenza di balordi, ha spinto il vicesindaco De Corato a bollare la manifestazione come una specie di "rave pary": "Ma quale allegro corteo di San Precario! Quello di sabato - ha affermato in una nota De Corato - è stato un vero rave party itinerante nel centro, con tanto di ubriachi, drogati e imbrattatori all'opera, uno dei quali già denunciato dai vigili".

Un uomo che stava cercando di avvicinarsi al palco delle autorità è stato fermato in tempo dalla polizia locale. Si tratta di M.A. 46 anni di Rozzano, avvolte in un cappello, nascondeva un paio di cesoie con lame da 35 cm. Ai vigili ha dichiarato di essere un agente delle Forze dell'ordine, esibendo un falso tesserino della Polizia, e di voler salire sul palco.



I danni causati dal passaggio del corteo sono stati stimati in diverse centinaia di migliaia di euro. "Sono state necessarie - ha concluso De Corato - 300 ore di lavoro ai 40 operatori Amsa impegnati tutta la notte per restituire il decoro alle aree di passaggio del corteo. Un vero scempio della città, tra i peggiori che si ricordino".

E il vicesindaco non ha mancato di ricordare come lo scenario di disordini sarebbe stato più critico se i negozi fossero stati aperti. Palazzo Marino - dopo essersi detto possibilista sull'apertura straordinaria degli esercizi - aveva optato per il "no", suscitando polemiche. In altre città d'Italia, infatti, anche per aiutare ad uscire dalla crisi e stimolare lo shopping, i negozi sono rimasti aperti anche il 1 maggio.

Annuncio promozionale

manifestazioni
ricorrenze
sindacati

9 Commenti

Feed
  • Avatar anonimo di Barbaman

    Barbaman Asd, queste cose mi fanno ridere, più volte l'anno in tutta europa ci sono dei rave (denominati teknival) che durano solitamente 5 giorni/ 1 settimana, con presenze fino a 35.000 persone a sera. In italia ci fu a Pinerolo, nel 2007 e li di gente che abusa di droghe e alcool ce n'è a palate, molta più che in questa street eppure nn mir uslta chissà quali chiamate al 118 e policnici che si attrezzano per accogliere "grandi affluenze" ahahahaha. Son ridicoli, il 90% delle persone soccorse erano probabilmente sdraiate in terra ubricahi come cenci, come succede, e questi li hanno caricati in ambulanza e portati all'ospedale senza che ce ne fosse alcun bisogno. L'emergenza se la sono inventata loro!

    il 5 maggio del 2010
    • Avatar anonimo di flavio

      flavio per me ti puoi drogare, ubriacare e fare quello che vuoi! le strade le pulisce a spese tue, le ambulanze le paghi tu e se ci sono danni cacci i soldi! troppo comodo organizzare ste pagliacciate e fare come czzo si vuole!

      il 5 maggio del 2010
  • Avatar anonimo di Pufpix

    Pufpix Flavio guarda che la mayday non è la manifestazioni dei centri sociali!!!Anche se dentro c'erano anche i loro carri...

    il 3 maggio del 2010
  • Avatar anonimo di Pufpix

    Pufpix La mayday secondo me è una delle più belle manifestazioni di milano per colore e carisma!!! Ha un signi******to importante che non va dimenticato. La sporcizia è normale che si crei quando ci sono più di 30mila persone!!!non credete che alla street parade di zurigo o alla love parade non ci sia sporcizia!!!Quelli che non ne possono più del bottellon e di queste manifestazioni per me è morto dentro!!

    il 3 maggio del 2010
    • Avatar anonimo di flavio

      flavio il problema non sono i colori o la festa, e fidati parla uno che su come organizzare eventi ha 15 anni di storia alle spalle, il problema sono i costi delle ambulanze, del pronto soccorso, dei giovani ubriachi o drogati, dei writers che imbrattano milano. La sporcizia ci sta (io sono dell'opinione che se organizzi, poi o pulisci o paghi di tasca tua per far pulire, quando fanno i raduni i papa boys non lasciano alle spalle sporcizia, droga e alcol, eppure per loro è una festa di musica e colori). Io sono andato al Carnem-vale, evento organizzato da gruppi non certo di destra, colori e gioia c'erano comunque, 3 ambulanze presenti ed anche poco usate, tanti colori tanta musica, poi il giorno dopo era tutto in ordine.

      il 3 maggio del 2010
  • Avatar anonimo di flavio

    flavio complimenti! certe persone non si smentiscono mai: droga alcol e tanta sporcizia e degrado! Oltre ai fasciti fuori da Milano, tutti i milanesi chiedono in coro che anche i centri sociali vadono fuori dalle scatole! non ne possiamo più!

    il 3 maggio del 2010
    • Avatar anonimo di romeo

      romeo perchè viene censurata la parola sporcizia? s@#?*%$izia? io il primo maggio c'ero e per tutto il tragitto della manifestazione non ho trovato nemmeno un cestino e l'ho cercato più di una volta.

      il 5 maggio del 2010
      • Avatar anonimo di mario

        mario Percheè all'interno ci sono le lettere P O R C I.

        il 5 maggio del 2010
      • Avatar anonimo di romeo

        romeo sp0rcizia. certo che dare la colpa ai centri sociali è da bigotti. Se dovessi impedire a qualcuno di stare a milano lo impedirei: -ai cinesi ricchi che tengono in schiavitù tutti i cinesi di paolo sarpi -ai lavavetri che ogni giorno sono più arroganti -ai fascisti -ai venditori e guidatori di suv -a quelli pigri.

        il 5 maggio del 2010