Milano CentroToday

Liceo Brera, "no a opere con bombolette spray". E gli studenti fanno scoppiare un petardo a scuola

L'intervento dei vigili del fuoco in via Papa Gregorio

Il Liceo Brera di Milano

Intervento dei vigili del fuoco alla sede di via Papa Gregorio del Liceo artistico Brera: i pompieri hanno evacuato gli studenti dopo che un petardo era scoppiato nei pressi del locale caldaia. Un intervento di pura precauzione che però ha suscitato spavento e ha fatto emergere una situazione di tensione tra un gruppo di studenti, da una parte, e dall'altra la preside dell'istituto. 

Sembra infatti che il petardo sia stato fatto esplodere da un gruppo di studenti per protestare contro una decisione della presidenza in vista della "settimana dell'arte", una iniziativa che già nel 2018 aveva fatto parecchio discutere tanto da diventare "notiziabile" e uscire dai corridoi scolastici per approdare sui social network e sui giornali.

Come si ricorderà, un collettivo di studentesse aveva dipinto un murale sulla libertà femminile intitolato "Venere Nuda", una rivisitazione della Venere di Milo, ma la preside era intervenuta chiedendo di coprire le nudità dell'opera. La richiesta era stata interpretata e giudicata come una vera e propria censura, inaccettabile per il collettivo di studentesse, senza contare che la storia dell'arte è costellata di innumerevoli opere in cui viene mostrata la nudità umana senza che nessuno si sia mai scandalizzato per questo. La diatriba era durata diverse settimane.

No alle bombolette

Nel 2019 la polemica è scoppiata prima della realizzazione effettiva delle opere. In preparazione della "settimana dell'arte", agli studenti è stato chiesto di preparare i bozzetti delle opere, ma poi non sono stati accettati i bozzetti che riproducevano graffiti da realizzarsi con bombolette spray. L'arte di strada, insomma, esclusa a priori dal Brera? Gli studenti non l'hanno presa bene per niente. "La preside ha reso questa scuola banale", si legge in un volantino anonimo in cui si aggiunge che "tutta l'arte è stata distrutta da una dirigente incompetente lontana dalla visione dei creativi". 

C'è da scommettere che il fatto non si chiuderà qui. Il Liceo Brera ultimamente aveva fatto parlare di sé anche per il caso di una studentessa diabetica a cui, improvvisamente, non era stato permesso di andare in gita in Sicilia coi compagni con la scusa che nessun adulto si sarebbe preso la responsabilità (e il caso aveva fatto emergere anche altre difficoltà per la ragazza nella vita scolastica). E poi per l'odissea della biblioteca di una delle due sedi chiusa per tantissimi mesi.

Potrebbe interessarti

  • A Milano gli rubano la bici con cui sta viaggiando per il mondo, l'appello: "Aiutatemi"

  • Intolleranza al lattosio: come riconoscerla

  • Come avere i finanziamenti per riqualificare energeticamente la casa a Milano

I più letti della settimana

  • Appena arrivato a Malpensa inizia a tremare: muore 28enne 'mulo' del narcotraffico

  • Milano, due fratelli morti in una casa a Baggio: uno ucciso a coltellate, un altro impiccato

  • Morto il fumettista milanese AkaB, Gabriele Di Benedetto: aveva solo 43 anni

  • La notte folle di un uomo: fa sesso con una prostituta, poi ‘spara’, la rapina e si accoltella

  • Incidente a Zibido, si schianta alla rotatoria e l'auto si ribalta più volte: morto un 32enne

  • Zibido, si schianta con l'auto della mamma alla rotatoria: Francesco muore sul colpo a 32 anni

Torna su
MilanoToday è in caricamento