Milano CentroToday

Traffico e caos in piazza della Repubblica per la ciclabile: semafori finalmente sincronizzati

Lunedì sono iniziati i lavori per la segnaletica orizzontale aggiuntiva in viale Monte Santo

Foto M. Melley

Tornata alla normalità la circolazione di piazza della Repubblica. Dopo i lavori di taratura dei giorni scorsi, dalle 14.30 di martedì è stato attivato il nuovo diagramma dei semafori con tutte le sincronizzazioni tra semafori e tram. La situazione è notevolmente migliorata e gli accodamenti anche nelle ore di punta, tra le ore 18.00 e 18.30, si sono molto ridotti rispetto ai giorni precedenti. Continua comunque il monitoraggio dei tecnici per verificare eventuali difficoltà.

Lunedì sono iniziati i lavori per la segnaletica orizzontale aggiuntiva in viale Monte Santo, per aiutare i veicoli a disporsi correttamente e in tre file in accesso all’incrocio, velocizzando così le manovre. 

"Abbiamo sistemato un incrocio complesso e tarato con precisione tutti i semafori dopo la realizzazione della pista ciclabile, affinché non ci siano ripercussioni sul traffico automobilistico - dichiara Marco Granelli assessore alla Mobilità - e un pezzo importante di mobilità sostenibile si aggiunge e integra la rete cittadina".

"Sulla Cerchia dei Bastioni, il nuovo tratto di ciclabile si connette con la pista di via Vittor Pisani e in futuro potrà proseguire in piazza 25 Aprile e quindi alla ciclabile ormai in ultimazione in via Cenisio", ha proseguito Granelli.

"Questa - ha aggiunto - è una zona della città molto servita dal trasporto pubblico, fondamentale per collegare tra loro i percorsi ciclabili radiali. Continueremo a monitorare e se necessario i tecnici ritoccheranno ancora i tempi semaforici, fiduciosi che i milanesi ci aiutano a migliorare la qualità della vita in città scegliendo sempre più la mobilità sostenibile, che porta meno traffico e meno inquinamento: un obbligo per Milano".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (12)

  • Purtroppo Milano è gestita da incompetenti. E tutte le volte che i nostri amministratori parlano, lo confermano, vedi testo. Cosa signi****** che quella zona è ben servita? Tutto il traffico che passa da lì è destinato ad arrivare in quel punto? No. Comunque stanno preparando una class action per il casino nella zona. Poi la faranno anche per i finti navigli (navigli per modo di dire, visto che la profondità del tratto in Melchiorre Gioia sarà 1,20 metri, incassato di 3 metri sotto il piano stradale, vedi progetto sul sito del comune)

    • Come ho già avuto modo di scrivere, la città e governata da politici e non da amministratori. Questo spiega tutto...

      • Già Marcello, da politici criminali, che usano i fondi pubblici solo per la loro ideologia, e si vede.

  • Resta una vergogna, 2 anni e più per 300m di ciclabile, solo in Italia può accadere.

  • Ottima notizia, ci voleva

  • I mentecatti che si illudono di risolvere tutti i problemi della mobilità e inquinamento, mettendo tutti in bicicletta, invecchieranno anche loro e voglio vedere se si metteranno a pedalare... ma tanto non ci arrivano a invecchiare, almeno non seduti alle loro comode poltrone. Con i soldi delle inutili ciclabili si possono fare più metropolitane e ferrovie, aumentare i mezzi pubblici, andare a prendere gli utenti da fuori città, così da evitare l'uso dell'auto, oltre a razionalizzare bene i percorsi e rendere comodo e facile da usare il trasporto pubblico.

    • bravo ma una ciclabile costa 1000 volte meno di una fermata della metro, rassegnati il futuro è fatto di smart cities non di megalopoli fuligginose alla cinese.

      • Sui costi delle ciclabili in italia ci si può scrivere un'enciclopedia, criminale però. Forse da qualche altra parte costeranno molto meno, da noi proprio no! Sarebbe anche utile multare i ciclisti che non le usano, mettendosi a rischio della vita circolando sulla carrabile in presenza di una ciclabile.

    • A parte il solito commento nel più genuino spirito benaltrista. Se pensa di costruire metropolitane e ferrovie, aumentare i mezzi pubblici e chi più ne ha più ne metta vuol dire che non ha idea quanto costi realizzare una ciclabile. Dopodiché, solo se è malato non riesce a pedalare perché mio padre 84enne pedala un paio di ore al giorno tutti i giorni ;) Salùt.

      • Complimenti allo stato di salute di tuo padre, ma per chi è ancora in attività lavorativa e deve spostarsi in lungo e in largo per la città, deve portare dietro materiale e documentazione, magari gli risulta più comodo usare i mezzi pubblici, se ci sono, altrimenti usa l'auto. Certo la bicicletta non è proprio il mezzo più comodo, specialmente in inverno e con la pioggia. Ma ai filosofi ecoutopisti maniaci questo non interessa, sarà perchè sono solo dei semplici nullafacenti? Senza problemi economici, altrimenti sarebbe anche loro incazzati di dover lavorare nel disagio e per giunta pagare tasse salate per non avere nulla in cambio, svegliatevi!!!

  • Un commento veramente pertinente e illuminante

  • Granelli, ti voglio vedere quando avrai 70 e passa anni andare in bicicletta !!!

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Incidente sull'A8, camion si schianta, sfonda guard rail e finisce nella carreggiata opposta

  • Cronaca

    Corona aggredito a Rogoredo: stava girando un servizio televisivo sullo spaccio

  • Cronaca

    Paura in zona Sempione per fuga di gas: evacuate 100 persone

  • Cronaca

    Incidente in piazza Maciachini: schianto tra un taxi e un tram della linea 4. Le immagini

I più letti della settimana

  • Selvaggina, idromele: a Milano arriva Valhalla, il primo ristorante vichingo d'Italia

  • Tragedia al concerto del trapper milanese Sfera Ebbasta: sei morti e otto feriti gravi

  • Milano apre un nuovo Esselunga: ecco come sarà il superstore

  • Blocco del traffico a Milano da venerdì 7 dicembre: superati i limiti polveri sottili (PM10)

  • Incidente sull'Autostrada A1: furgone contromano, sul posto 6 ambulanze, traffico in tilt

  • Tangenziale Ovest di Milano chiusa per un mese nel tratto tra l'Autostrada 8 e Rho

Torna su
MilanoToday è in caricamento