Milano CentroToday

Un giardino rialzato, negozi e nuovi posti letto: ecco il nuovo Policlinico di Milano | I rendering

Il progetto è stato mostrato in anteprima nella mattinata di giovedì a Milano

Il nuovo policlinico di Milano

Un nuovo ospedale aperto e accessibile, non solo ai pazienti e alle loro famiglie ma a tutta la città.  È il nuovo Policlinico di Milano che trasforma il concetto stesso di struttura sanitaria pubblica, realizzando nel cuore della città percorsi di cura dedicati ma anche luoghi pensati per il relax, lo shopping, o semplicemente per vivere la quotidianità. Il progetto dell'ospedale è stato presentato giovedì 29 giugno dall'architetto Stefano Boeri e dal presidente del Policlinico di Milano Marco Giachetti. Tra i punti di forza ci sono la realizzazione di una galleria pedonale con servizi e attività commerciali e quella di un parco sopraelevato, che costituirà un polmone verde grande come il Duomo di Milano (le interviste al governatore Roberto Maroni e il sindaco Beppe Sala).

La posa della prima pietra dovrebbe avvenire nel 2018. In totale la nuova struttura costerà 266 milioni di euro (di cui 200 ricavati con un auto-finanziamento). Non solo: verrà costruito senza interrompere nemmeno per un giorno l'attuale attività di ricerca e di cura. "Quello di cui stiamo parlando — ha dichiarato Marco Giachetti, presidente della fondazione Ca' Granda Policlinico di Milano — non è solo la costruzione di un ospedale all’avanguardia nel centro della città, ma di un grande progetto con implicazioni su tutto il territorio cittadino da un punto di vista sociale, urbanistico, architettonico, culturale e ambientale. La storia plurisecolare del nostro ospedale si intreccia con la grande filantropia dei milanesi e dei lombardi, che ci ha permesso di accumulare un ingente patrimonio la cui gestione è la chiave per il successo di questo progetto. Una generosità che ora viene restituita alla città, grazie anche a un Fondo di Housing Sociale e al progetto di un Museo di Storia della Città".

Come sarà il nuovo ospedale

In prima battuta: spariranno tutti i padiglioni. il nuovo Policlinico sarà realizzato come un'unica struttura capace di ospitare 900 posti letto. Questo per ottimizzare le risorse tra i diversi dipartimenti: concentrare in un unico luogo tutte le sale operatorie, ad esempio, o le apparecchiature della diagnostica per immagini, permette di condividere materiali e personale, gestendo il lavoro degli operatori in modo più efficiente e consentendo di snellire sia le attese per i pazienti sia le procedure di sanitari e ricercatori. Nello specifico la sstrututra sarà formata da due blocchi di 7 piani (piano terra compreso) uniti da un blocco centrale di 3 piani, il tutto con accesso a due piani interrati.

Nel corpo centrale saranno concentrate 21 sale operatorie, così come gli impianti e i servizi che riforniscono l'intero Ospedale; qui, nei piani sotterranei, troveranno spazio le grandi macchine della Radiologia e della Neuroradiologia, insieme al Quartiere Angiografico e alla Radiologia Interventistica. 
Il Blocco Sud sarà dedicato principalmente alla donna, alla coppia, al neonato e al bambino: qui si concentrerà la relativa Area dell'urgenza, con il Pronto Soccorso ostetrico-ginecologico, il Soccorso Violenza Sessuale e Domestica e il Pronto Soccorso Pediatrico. Ci sarà inoltre tutta l'Area ginecologica e l'Area dedicata alla Maternità e alla Patologia della Gravidanza che, nel dettaglio, avrà 3 sale operatorie dedicate e 11 sale parto (il doppio delle 6 attuali), di cui 3 attrezzate per il parto in acqua, e due speciali 'Case del Parto'. E ancora, nell'Area del neonato e del bambino si troveranno la Terapia intensiva pediatrica e quella neonatale, insieme alla Chirurgia fetale.
Nel Blocco Nord si concentreranno le attività medico-chirurgiche: ci sarà un'Area Polispecialistica Medica, per pazienti cronici e fragili e per persone con malattie rare (qui lavoreranno, tra le altre, le specialità della Neurologia, del Cardiovascolare, della Medicina Interna, della Dermatologia e delle Malattie Infettive); e un'Area dedicata alla Chirurgia Generale e alle Chirurgie Super-Specialistiche, con particolare attenzione all'area dei Trapianti.

Le novità più rilevanti del nuovo ospedale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, turista sequestrata e violentata dentro un McDonald's: le fratturano anche il naso

  • Primark apre un altro negozio milanese: il 4 dicembre inaugura il mega store al Fiordaliso

  • La procura sequestra il Villaggio di Natale a Milano: a rischio l'apertura del mega parco

  • Incidente a Milano, perde il controllo dell'auto: finisce nel ristorante, paura in piazzale Martini

  • Influencer per sfida in piazza Duomo, torna la seconda volta: identificata con l'autista

  • Milano, lite in strada tra due donne per 50 euro: uomo le separa ma viene accoltellato

Torna su
MilanoToday è in caricamento