Milano CentroToday

Milano, i vigili del fuoco protestano davanti alla Prefettura: "Siamo pochi e pagati poco"

La manifestazione è stata indetta dopo la morte dei tre vigili del fuoco a Quargnento, in Piemonte

La protesta dei vigili del fuoco di Milano

Hanno protestato anche a Milano i vigili del fuoco. I pompieri, nella mattinata di venerdì 15 novembre, si sono riuniti davanti alla sede della Prefettura, in corso Monforte, per chiedere stipendi più alti e un deciso aumento dell'organico.

La protesta era stata organizzata su scala nazionale ed è stata lanciata in seguito alla morte di tre pompieri nell'esplosione della cascina di Quargnento, nell'Alessandrino. A sostegno della vertenza sono stati proclamati quattro giorni di sciopero il 21 novembre, il 2, il 12 e il 21 dicembre.

"In Lombardia — hanno sottolineato i sindacati — l'organico è inferiore del 30 per cento rispetto a quello previsto dal ministero: i vigili del fuoco operativi sono solo 2896 e devono coprire oltre 1500 Comuni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in viale Bezzi, schianto tra un filobus della 90 e un camion per la raccolta rifiuti

  • Clienti delusi dal villaggio di Natale di Milano, proteste sui social e richieste di rimborso

  • I politici romani prendono in giro l'albero di Milano: "Che schifo il vostro ferracchio"

  • "Puoi spostarti?": ragazza prende a schiaffi un uomo sull'autobus Atm, ma lui è sordomuto

  • Milano, uomo trovato morto sul marciapiedi: sul posto la scientifica

  • Milano, la figlia neonata di una detenuta non respira: agente della penitenziaria la salva così

Torna su
MilanoToday è in caricamento