Milano CentroToday

Polizia sgombera palazzo centralissimo: tensione e spintoni con gli antagonisti

Nel tardo pomeriggio di lunedì

La polizia con gli studenti (video Rete Studenti Milano)

La Polizia di Stato ha eseguito, lunedì 10 settembre, lo sgombero dello stabile nella centralissima via della Signora a Milano occupato, nel tardo pomeriggio, da alcuni aderenti al centro sociale Zip (Zona indipendente politica).

Il questore di Milano, Marcello Cardona, ha disposto il provvedimento. Una quarantina di aderenti al centro sociale sono stati allontanati da agenti in assetto antisommossa e carabinieri del terzo Reggimento Lombardia. Il gruppo ha occupato una palazzina di due piani, nella zona dell'università Statale, un edificio in ristrutturazione da 6 anni. Le forze dell'ordine, allertate fin dal pomeriggio per la visita in città del ministro Matteo Salvini, sono intervenute immediatamente.

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I manifestanti, all'arrivo degli agenti, si sono seduti per terra, facendo resistenza passiva: poi sono stati fatti allontanare e hanno dato vita a un corteo verso le Colonne di San Lorenzo. Ci sono stati momenti di tensione, con urla e spintoni.

"È possibile sgomberare spazi, ma non ideali, e Zip è una delle tante battaglie che portiamo avanti in città. Lo spazio che oggi vedete desolato e grigio, grazie a noi e voi, diventerà un luogo di inclusione sociale, dove poter fare politica dal basso e prendere parte alle numerose iniziative culturali. Questo progetto di riqualifica degli spazi abbandonati al fine di dar loro un ruolo di utilità sociale e politica all'interno di una città come Milano, nota per non essere a misura di studente, parte da dicembre 2015. In questi anni, Zip ha visto nascere numerosi progetti che hanno coinvolto centinaia di ragazzi e ragazze da tutta la metropoli. Il nostro sogno non è terminato con il primo sgombero, ma anzi, questo ci ha fortificati, come lo hanno fatto quelli successivi", avevano scritto i ragazzi in merito all'occupazione. 

Lo scorso giugno i ragazzi della Rete Studenti Milano e del collettivo studentesco Zip erano stati sgomberati dall'edificio in Corso di Porta Vercellina che occupavano, una ex officina abbandonata da una ventina d'anni e trasformata in uno spazio in grado di ospitare incontri, dibattiti e concerti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

  • Coronavirus, i contagiati in Lombardia sono 112. Positivo anche un medico del Policlinico

Torna su
MilanoToday è in caricamento