Milano CentroToday

Tentano di stuprare una studentessa in centro a Milano: 20enne salvata da un passante

È successo nella notte tra sabato e domenica vicino alle Colonne, indagano i carabinieri

Immagine repertorio

L'hanno fermata, immobilizzata e trascinata via. Poi l'hanno spogliata e tentato di violentarla. Tutto in via De Amicis a Milano — pieno centro città — nella notte tra sabato e domenica 29 aprile. A salvarla è stato un passante che, resosi conto di quanto stava accadendo, ha iniziato a urlare dicendo che avrebbe chiamato le forze dell'ordine. E loro sono scappati.

Protagonista del fatto — riportato sul Corriere della Sera con un articolo firmato da Gianni Santucci —, una studentessa britannica poco più che ventenne. Il tentativo di violenza è accaduto intorno alla 1.30 mentre la giovane stava rincasando dopo una serata con degli amici. Stava camminando su Via De Amicis, tra l'Università Cattolica e le Colonne di San Lorenzo, una di quelle aree in cui sono in corso gli scavi per costruire la nuova metropolitana dove le recinzioni del cantiere hanno creato alcune zone meno visibili alle auto. E mentre stava camminando è stata braccata da due uomini.

Lei ha provato a resistere, ma era terrorizzata e in difficoltà anche perché aveva bevuto troppo. A salvarla è stato un uomo che passava di lì per caso e i due si sono dileguati. Ma su di loro non ci sono molti elementi: la studentessa, durante la denuncia ai carabinieri, ha fornito una generica descrizione dicendo che le sembravano due nordafricani, qualche elemento in più potrebbe arrivare dalle telecamere a circuito chiuso installate nelle vicinanze. Sul caso stanno indagando i militari della compagnia Duomo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il tentativo di stupro è avvenuto vicino alle Colonne di San Lorenzo, uno dei luoghi della movida Milanese frequentato dai giovani e pattugliato dalle forze dell'ordine. Nell'ultimo anno polizia e carabinieri hanno aumentato i controlli, anche per via dei pusher che frequentavano la piazza. Risultato? Gli spacciatori sono più guardinghi mentre altri hanno iniziato ad allontanarsi dalla piazza dedicandosi ad altri reati. Ma nella zona, negli ultimi anni, non sono mai avvenute aggressioni sessuali tanto violente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, mascherine gratis in Lombardia: ecco dove ritirarle, a Milano sono 900mila

  • Scuola e Coronavirus: "Incalzata, la ministra Azzolina ha abbandonato la chat. Surreale"

  • "Sono affamato": l'Esselunga gli regala la spesa, e lui sputa in faccia al vigilante

  • Coronavirus, a Milano continuano a crescere i contagi. Oltre 9mila morti in tutta la Regione

  • Coronavirus, a Milano 411 nuovi positivi in 24 ore: "La curva dei contagi è preoccupante"

  • Coronavirus, 99 malati in più a Milano nelle ultime 24 ore. «Serve ultimo sforzo»

Torna su
MilanoToday è in caricamento