Milano CentroToday

Duomo di Milano, basta coi militari all'ingresso

La decisione è stata presa dalla Veneranda. I dettagli

Repertorio

Non saranno più i militari ma vigilanti privati a sorvegliare le porte del Duomo di Milano. La decisione è stata presa anche se non si sa se verrà resa effettiva da febbraio o da marzo. Sulla data c'è ancora qualche incertezza. Poca, invece, sul fatto in sé. 

Molti, alla Veneranda Fabbrica, ritengono che le guardie giurate private costeranno un po' meno rispetto ai militari, ma c'è chi assicura che il vero motivo non è un risparmio economico, bensì la maggiore professionalità e preparazione di un vigilante rispetto al tipo di impegno richiesto per sorvegliare le porte della Cattedrale.

I militari dell'esercito continueranno a sorvegliare il Duomo da lontano, a una cinquantina di metri, ma avranno un ruolo decisamente più "discreto" rispetto a quello (esplicito) di oggi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

  • Coronavirus, i contagiati in Lombardia sono 112. Positivo anche un medico del Policlinico

Torna su
MilanoToday è in caricamento