Milano CentroToday

Profughi nelle parrocchie: c'è anche quella "dei migranti"

E' Santo Stefano, dove si celebrano abitualmente messe in varie lingue straniere. L'ex alloggio del sacrestano verrà destinato ai profughi

La basilica di Santo Stefano (Foto Giovanni Dall'Orto, Wikipedia)

L'appello del cardinale Angelo Scola era stato molto chiaro. Rivolto ai parroci, il capo della chiesa ambrosiana aveva detto: "Trovate posti per i profughi, i rifugiati e i migranti. Non avrete costi, ci penserà la Caritas". E dieci parrocchie milanesi sarebbero già pronte (o quasi) ad aderire, dal centro alla periferia. Nessuno immagini però una palestra riempita di decine di brandine. "A noi interessa un'accoglienza di relazione", spiega don Roberto Davanzo, ai vertici della Caritas ambrosiana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra le parrocchie che hanno dato la disponibilità, non poteva mancare la basilica di Santo Stefano Maggiore: la "parrocchia dei migranti", ufficialmente istituita proprio nel 2015, dove si celebrano abitualmente messe in lingue straniere e dove i sacerdoti sono ciascuno responsabile di una differente comunità. In Santo Stefano stavano già ristrutturando l'abitazione lasciata libera dal sacrestano nel 2014, ma ora che il cardinale ha lanciato l'appello hanno aderito con entusiasmo: l'alloggio verrà destinato a un nucleo di migranti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, passante insegue un rapinatore in metro e con un pugno lo riduce in coma

  • Incidente a Milano, terribile schianto in pieno centro: gravissimo un ragazzo

  • Incidente a Milano, scontro tra monopattino e auto: cade e sfonda il parabrezza, uomo in coma

  • Orrore per una mamma di Milano, violentata e picchiata davanti ai suoi bimbi: un arresto

  • Non è affatto detto che Milano torni a essere quella di prima

  • Rapinatore bloccato con un pugno in faccia da un passeggero: fermato e liberato 24 ore dopo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento